Una parata, spesso, vale come un gol. È il caso di Antonio Russo, portiere del Bisceglie classe 2000. Grinta di gioventù al servizio di Bucaro e, spesso e volentieri, fondamentale. Se in alcune circostanze ha reso alcune sconfitte meno amare e vittorie più esaltanti, il pareggio stavolta è passato soprattutto dalle sue parate. Straordinaria oggi quella nel primo tempo su Curcio: riflessi pronti su calcio di rigore, tuffo a sinistra indovinato e pericolo scampato per la formazione nerazzurra. Un pari che vale una fetta di salvezza, grazie anche alle prodezze del calciatore scuola Salernitana. Il tesoro rimane tra i pali, in attesa di un attacco più prolifico. 

Sezione: BISCEGLIE / Data: Dom 24 gennaio 2021 alle 22:42
Autore: Domenico Brandonisio
Vedi letture
Print