La prospettiva di una seconda salvezza a tavolino consecutiva è sempre più reale per il Bisceglie di Nicola Canonico: la proposta dell'assemblea della Lega Pro sarebbe quella di bloccare le retrocessioni dalla C alla D e, malgrado la situazione di classifica, garantirebbe al club nerazzurro il quarto campionato consecutivo tra i professionisti.

Il primo nodo da sciogliere, subito dopo, sarebbe quello della proprietà: Canonico sembra essere ancora fermo sulla posizione di cedere il titolo a chiunque sia disposto a rilevarlo, ma ad oggi nessuno ha avanzato reali interessi per il sodalizio stellato, che quindi rischierebbe in ogni caso di non iscriversi al prossimo campionato.

Ma nel caso in cui il Bisceglie dovesse iscriversi al prossimo campionato, su chi dovrebbe puntare per ripartire? Pochissime le certezze, anche perché molti sono i contratti in scadenza, ma qualche speranza c'è: a partire dall'esperto portiere Angelo Casadei che è stato autore di un'ottima prima parte di stagione e che potrebbe rinnovare il suo contratto col Bisceglie. A centrocampo Abonckelet Ungaro potrebbero prolungare il rapporto col team stellato, in scadenza a giugno 2021, così come Romani Trovade. Più di una speranza quella di vedere ancora in nerazzurro il giovanissimo Claudio Ferrante, unico giocatore del reparto offensivo destinato a non partire.

Per Alvaro Montero tante sono le richieste sia in Spagna che in Italia, così come per Alessandro Gatto, desideroso di mettersi alla prova in nuove realtà del campionato di Serie C. Quasi certamente Longo tornerà alla Fiorentina e pochissime sono le possibilità di prolungare il contratto di Giulio Ebagua che, complice anche una condizione fisica tutt'altro che ottimale, ha reso pochissimo in questa stagione con la maglia del club di Canonico.

Sezione: BISCEGLIE / Data: Sab 16 maggio 2020 alle 12:15
Autore: Cristina Scarasciullo / Twitter: @CristinaScara
Vedi letture
Print