Ennesima impresa per il Bisceglie, che ieri ha riacciuffato nel finale di gara il Monopoli con un rigore trasformato da Cittadino. Per fare il punto in casa nerazzurra, TUTTOcalcioPUGLIA.com ha intervistato il dirigente Livio Scuotto.

Ennesimo gol nei minuti finali, a dimostrare che questo Bisceglie non molla mai.
“Hai detto bene. Questa squadra ha carattere, ha fame e voglia. Quello che io cercavo e volevo, perché rispecchia un po' il nostro essere. I calciatori lo stanno dimostrando in campo e a noi fa piacere”.

Rigore trasformato da Cittadino, che si sta confermando importantissimo per questa squadra.
“È un ottimo giocatore. Ricordo che quando ci sentimmo lui si allenava con gli svincolati e voleva la C a tutti i costi. Gli ho promesso che in caso di riammissione lo avrei portato con me: detto, fatto. Ha la fame che a me piace, come tanti altri calciatori che sono arrivati”.

Nove punti in otto partite: la considerate una buona media o vi aspettavate qualcosa in più?
“Credo sia un'ottima media per come e da dove siamo partiti. E anche per quello che noi abbiamo investito nel mercato, secondo me abbiamo fatto grandi cose. Dobbiamo continuare su questa strada, vietato saziarci. E poi abbiamo ancora delle partite da recuperare...”.

Quattro partite da recuperare: vi preoccupa il calendario fitto?
“Sono un po' preoccupato, a livello fisico, per i ragazzi. Molti hanno avuto il Covid, si sono allenati poco. E poi sono anche arrivati in ritardo nel corso del mercato, magari senza preparazione. Serve davvero un miracolo dall'alto per giocare ogni tre giorni. Noi, comunque, daremo tutto. Ammetto che è molto difficile affrontare in un certo modo una gara dietro l'altra”.

Dove può spingersi questo Bisceglie?
"Deve pensare a salvarsi, anche all'ultima partita. Siamo partiti con questa idea e tale resta: sarebbe come vincere un campionato".

Soddisfatto di Bucaro?
"Soddisfattissimo. Sapevo delle sue qualità, sia umane che a livello di allenatore. È un professionista, come lo sono tutti quello dello staff. E poi...".

Prego.
"Voglio ringraziare anche la società, a partire dal capo Vincenzo Racanati. Ci stanno mettendo anima, sacrifici, soldi e stanno facendo più del più. Non posso che ringraziare tutta questa gente perbene, passionale. E vogliamo dedicare tutti questi risultati a loro e ai nostri tifosi".

Sezione: BISCEGLIE / Data: Gio 26 novembre 2020 alle 12:15
Autore: Dennis Magrì / Twitter: @magriden
Vedi letture
Print