Un pareggio al veleno per la Virtus Francavilla, che contro il Catania non va oltre ad un pareggio a reti bianche. Eppure le occasioni non sono mancate per la compagine biancazzurra, fermata solo da una clamorosa traversa colpita da Vazquez e da uno strepitoso Furlan in stato di grazia, che ha parato di tutto, registrando tra l’altro anche il primo clean sheet della stagione per il Catania per quanto riguarda le partite in trasferta. Insomma domenica la palla non voleva proprio entrare, anche se, così come all’andata, non sono mancate le polemiche per alcune scelte arbitrali. Iniziando con la gestione dei cartellini che è stata fin troppo severa per i padroni di casa e molto clemente, invece, per gli ospiti. Ma quello che fa molto più rumore è il mancato calcio di rigore ai biancazzurri, quando sul tiro di Perez c’è stato un evidente tocco con il braccio da parte del difensore del Catania. Difficile capire come Perenzoni non si sia accorto del tocco col braccio, tra l’altro molto alto. Inoltre il direttore di gara era lì, a pochi metri dall’azione, senza nessuno che ostacolasse la sua visuale. Un abbaglio, probabilmente, come un abbaglio c’è stato anche al “Massimino”, quando ci fu nel match d’andata un chiaro fallo da rigore su Gigliotti, che avrebbe scaturito anche il cartellino rosso del calciatore etneo, ma anche lì nulla fu fatto. Più difficile da vedere, invece, il gol-non gol di Zenuni su calcio di punizione, dove dalle immagini la sensazione è quella che la palla sia entrata, anche se è difficile stabilirlo con certezza. A questo punto la domanda sorge spontanea: come si può in un campionato professionistico come la Serie C, o addirittura la Serie B, fare a meno della “Goal line technology”? A volte bisognerebbe fermarsi e capire che siamo oramai nel 2020, evitare la tecnologia nel calcio è una scelta poco intelligente, specialmente se di mezzo ci sono interessi milionari come in campionati di Serie B e Serie C. Al di là di quello che sarebbe potuto essere, però, c’è la realtà dei fatti che vede la compagine biancazzurra aver perso ben cinque punti tra andata e ritorno contro il Catania, per delle scelte arbitrali molto discutibili…

Sezione: FRANCAVILLA / Data: Mar 14 gennaio 2020 alle 10:00
Autore: Stefano Di Bella / Twitter: @Dibella97
Vedi letture
Print