Sembra passata un’eternità da quell’8 marzo: festa della donna e… della Virtus Francavilla, che riusciva nell’ennesima impresa della stagione, sbancando il Gaetano Bonolis con un secco 1-0. Uno stadio vuoto a causa delle restrittive imposizioni per l’emergenza sanitaria per il Coronavirus, che adesso (com’è oramai noto) hanno bloccato qualsiasi forma di attività sportiva e non solo, con la quarantena obbligatoria per tutti la popolazione. Poco meno di un mese dall’ultima gioia in campionato. Poco meno di un mese dall’ultima volta che i biancazzurri prendevano a calci un pallone. Insieme sia chiaro, perché la compagine imperiale sta continuando ad allenarsi anche in questo periodo di quarantena, con un programma personalizzato per ogni calciatore, da svolgere comodamente (per così dire) nelle proprie case. Ci si allena, ma soprattutto ci si mantiene in forma con la speranza di non perdere massa muscolare, ma anche con il sogno di poter tornare a giocare. Ad abbracciarsi insieme, ancora una volta.

Sezione: FRANCAVILLA / Data: Lun 06 aprile 2020 alle 10:00
Autore: Stefano Di Bella / Twitter: @Dibella97
Vedi letture
Print