Alessandro Albertini, ormai ex capitano della Virtus Francavilla, all'edizione pugliese del Corriere dello Sport ha commentato così il suo addio dopo quattro anni ai biancazzurri: "Diciamo che non è stata una scelta semplice lasciare Francavilla dopo quattro anni in cui mi ha dato tanto. Però era il momento giusto per farlo. Dopo tante stagioni nella stessa squadra ogni calciatore si fa delle domande. Il rischio principale, dopo quattro anni in un posto in cui si è stati bene, sempre con gli stessi obiettivi e con il posto assicurato, è quello di ritrovarsi a vivere una comfort-zone che non ti permette di crescere o di fare nuove avventure. Al di là di altre scelte, questa è stata la principale motivazione".

Sul futuro: "Ho avuto delle proposte, ma è ancora presto perché i campionati ancora devono finire. Sono solo chiacchiere. Ci tengo a precisare che la mia scelta non è arrivata in seguito a un accordo già raggiunto con altri club: è stata una decisione di testa e di cuore, voglio lasciare un bel ricordo a Francavilla e non essere un peso. È stato un passo dettato dalle motivazioni".

Sezione: FRANCAVILLA / Data: Mar 07 luglio 2020 alle 09:15
Autore: Redazione TCP / Twitter: @redazionetcp
Vedi letture
Print