Il Lecce di Vito Grieco cade in casa del Pescara e cede il passo alla capolista che ora allunga proprio sui giallorossi di 4 lunghezze. A nulla serve l’ottima prestazione dei giovani salentini che sul campo degli adriatici dominano per gran parte del match e sbagliano anche un rigore, per poi subire la rete della sconfitta al 90’ minuto. 

Dopo queste ultime due importantissime partite giocate contro il Crotone e, per l’appunto, i biancazzurri, il Lecce si approccia alla prima di ritorno con un solo punto conquistato in due giornate e un secondo posto meritato, ma con la consapevolezza di poter fare qualcosa in più e puntare magari direttamente al salto di categoria. 

Quella di Pescara è solamente la seconda sconfitta ottenuta in questo campionato, merito anche e soprattutto di una difesa molto compatta e un centrocampo in grado di rifornire al meglio il reparto offensivo, non per nulla attualmente il miglior marcatore del girone B è Samuele Oltremarini, attaccante diciottenne in grado di realizzare ben 9 marcature su 11 incontri disputati, come lui solo Artistico del Parma nell’altro girone del Campionato di Primavera 2.

Orfano del difensore e capitano Gianfreda e dei vari Maselli, Monterisi, Felici e Borbei, impegnati nel match contro il Pescara con la prima squadra, Grieco si affida a Viola tra i pali, con Pascalau alla prima chiamata da titolare al fianco di Ciucci al centro della difesa. Hasic e Lemmens sulle fasce, con quest’ultimo che direttamente da punizione sfiora la rete scheggiando il palo. Sulla linea di centrocampo Macrì, Vulturar e Berg, con Travaglini, Oltremarini e Burnete a comporre il tridente offensivo, mentre nella ripresa spazio anche per Ortisi che, verso l’80’, si procura e calcia un penality anche in questo caso fermato dai legni. 

Nel complesso un buon Lecce, molto cinico, reattivo e propositivo cade in casa della capolista, bloccando una striscia di imbattibilità che durava da ben 7 gare. Sabato prossimo i giallorossi saranno attesi da un Napoli attualmente nono in classifica e reduce da due K.o. di fila contro Pisa e lo stesso Pescara, obiettivo dei ragazzi di Vito Grieco è dunque quello di riscattarsi dopo questi ultimi due incontri e riprendere il cammino verso la vetta cercando di bissare il risultato ottenuto alla prima di campionato proprio contro i partenopei.

Il campionato è ancora lungo e, a meno di un’eventuale sospensione causa Covid, ancora apertissimo a tutto. Bisognerà tenere sott’occhio sicuramente il cammino dei giallorossi e dei biancazzurri, attualmente le due squadre più in forma del campionato e in grado di dare spettacolo, occhio però al calendario visto che il tutto potrebbe decidersi davanti agli occhi del pubblico di Lecce nella gara di ritorno proprio tra queste due compagini.

Sezione: LECCE / Data: Dom 28 febbraio 2021 alle 15:05
Autore: Alessio Sportella
Vedi letture
Print