Un passo falso. Il Lecce scivola in casa contro la Spal e torna sulla Terra dopo sei vittorie consecutive. Si riavvicina la Salernitana, oggi a -1 dopo aver vinto a Chiavari, mentre il Monza resta a distanza, perdendo contro l'Ascoli. 

Corini cambia solo un uomo rispetto alla squadra che aveva espugnato Pisa: dentro Meccariello per Pisacane. Rastelli disegna un 3-5-1-1, con Valoti a supporto di Di Francesco. Il primo squillo da fuori è di Strefezza dopo dieci minuti, sono le prove generali di quanto succederà al 13’. Tira Strefezza e gonfia la rete, con la difesa giallorossa disattenta. La reazione però è veemente: ci mette quattro minuti il Lecce per trovare il gol del pareggio. Bella azione sulla sinistra, Gallo recupera, Henderson serve dentro Majer, che trova il gol. La Spal, però, c’è: Di Francesco spedisce a lato in un primo tempo opaco. Poi Majer spreca la palla del vantaggio: assist illuminante di Pettinari, lo sloveno avrebbe l’occasione della doppietta ma è generoso e serve un compagno che non c’è.

Nella ripresa la Spal passa alla prima occasione: rete di Okoli, su cross dalla sinistra, con qualche colpa di Lucioni che si fa sovrastare. Il Lecce prova a reagire anche al secondo colpo, ma stavolta ci riesce di meno. Coda lotta ma non serve, Corini – che aveva già cambiato all’intervallo buttando dentro Tachtsidis – chiude con le tre punte, con gli inserimenti di Yalcin e Stepinski. Proprio il polacco ha l’occasione migliore nel convulso recupero, ma la palla dopo il colpo di testa si infrange sulla parte alta della traversa.

LECCE (4-3-1-2): Gabriel;Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo; Majer (1’ st Tachtsidis), Hjulmand (17’ st Nikolov), Björkengren; Henderson (37’ st Stepinski), Coda (36’ st Yalcin), Pettinari (17’ st Rodriguez). All. Corini
SPAL (3-5-1-1): Berisha; Sernicola,Okoli,Ranieri; Dickmann, Segre, Viviani (18’ st Missiroli), Murgia (18’ st Mora), Strefezza (37’ st Spaltro); Valoti (26’ st Asencio), Di Francesco (1’ st Floccari). All. Rastelli
ARBITRO: Gianluca Manganiello di Pinerolo
Guardalinee: Cecconi e Baccini
Quarto uomo: Abisso di Palermo
MARCATORI: 13’ pt Valoti (S), 17’ pt Majer (L); 10’ st Okoli (S)
Ammoniti: 1’ pt Sernicola (S), 33’ Viviani (S), 44’ pt Lucioni (L); 12’ st Hjulmand, 24’ st Mora, 27’ st Nikolov.
NOTE: Recuperi 1’ pt, 5’ st.

Sezione: LECCE / Data: Sab 10 aprile 2021 alle 15:58
Autore: Giuseppe Andriani / Twitter: @peppeandriani
Vedi letture
Print