Il Lecce spezza tre incantesimi, si prende i tre punti e torna a -4 dal Monza secondo in classifica, rilanciando la corsa alla Serie A. Tre incantesimi spezzati: la vittoria in casa mancava dal 27 dicembre, nel frattempo tre pareggi e una sconfitta, Coda vendica l'errore dal dischetto all'andata, Mancosu si rifa dopo il rigore sbagliato in casa contro l'Ascoli. Finisce 3-1, ancora una volta in rimonta. E pensare che dopo pochi secondi Hjulmand aveva colpito una traversa, poi però il Cosenza dopo 8' era passato in vantaggio con Gliozzi, spiegando ai giallorossi quanto questa serata sarebbe stata complicata. Coda l'ha ripresa subito, con un rigore evidente e netto su Rodriguez: dagli undici metri è un cecchino. La partita perde intensità, Corini cambia qualcosa nel secondo tempo, i cambi pagano quando alla mezz'ora Mancosu si procura e realizza un rigore che vale tantissimo, oltre che il cinquantesimo sigillo personale. Nel finale c'è spazio per Meccariello, a segno su una palla rimessa dentro da Maggio. 

LECCE-COSENZA 3-1
LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo; Bjorkengren, Hjulmand, Majer (34' st Majer); Henderson (20' st Mancosu); Rodriguez (30' st , Coda (20' st Pettinari). A disp.: Bleve, Vigorito, Paganini, Stepinski, Monterisi, Nikolov, Zuta, Maselli. All. Corini.
COSENZA (3-4-1-2): Falcone; Ingrosso, Idda, Legittimo (37' st Sueva); Gerbo, Sciaudone (37' st Ba), Petrucci, Crecco; Tremolada (22' st Bahlouli); Gliozzi (30' st Mbakogu), Trotta (22' st Carretta). A disp.: Saracco, Corsi, Mbakogu, Sacko, Schiavi, Vera, Kone, Antzoulas. All. Occhiuzzi.
ARBITRO: Giua
MARCATORI: 8' pt Gliozzi (C), 12' pt Coda (L), 32' st Mancosu (L) su rigore, 39' st Meccariello (L).
AMMONITI: Hjulmand, Legittimo, Coda, Ingrosso.

Sezione: LECCE / Data: Dom 21 febbraio 2021 alle 23:05
Autore: Giuseppe Andriani / Twitter: @peppeandriani
Vedi letture
Print