Marco Mancosu, centrocampista del Lecce, commenta con queste parole ai microfoni di Sky Sport il 7-1 rifilato alla Reggina qualche ora fa e, più in generale, le impressioni su questo campionato di B: “Le squadre più accreditate hanno iniziato a viaggiare e ma dobbiamo stare attenti alle sorprese. Il 7-1 contro la Reggiana? Siamo una squadra veramente forte, quasi istintiva. Questo ci deve far capire che se andiamo in campo convinti possiamo fare davvero grandi cose. Le differenze con lo scorso anno? Eravamo in A ed è difficile fare paragoni. Quest’anno siamo noi la squadra con più forza e se approcciamo la gara nel modo giusto possiamo far bene. Siamo molto forti, ma non siamo la squadra da battere perché non voglio peccare di presunzione. Avere davanti Coda, Pettinari, Falco e Stepinski tutto è più semplice". 

Poi, a chiudere, una battuta sul futuro: "Chiudere la carriera a Lecce? Sono legatissimo a questa terra, mi piacerebbe chiudere qui ma nel calcio non si possono mai fare promesse. L’unica cosa che posso dire è che metterò sempre il massimo impegno per questa squadra".

Sezione: LECCE / Data: Lun 23 novembre 2020 alle 20:30
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print