Uno stop così lungo, durante un campionato, non si era mai visto. E questo spalanca le porte a scenari probabilmente mai immaginati prima: che squadre troveremo dal 20 giugno in Serie A? In quale condizione saranno i calciatori? Quanto s'impenna il rischio infortuni? Domande lecite. E interessante sarà capire se e come gli allenatori vorranno giocare con l'effetto sorpresa. 

Nel corso della stagione, Fabio Liverani ha "giocato" anche con i moduli. Oltre al 4-3-1-2, vero e proprio marchio di fabbrica dell'allenatore romano, spesso in campo si è notato anche un asimmetrico 4-3-3, con Falco a destra e Saponara (o Mancosu) a fare da elastico tra trequarti e fascia sinistra del campo. Per infortuni e necessità varie, poi, ad esempio all'Olimpico contro la Roma si è visto un 4-3-2-1 con Barak in posizione più avanzata rispetto al classico ruolo di mezzala. 

E la difesa a cinque? Liverani l'ha provata contro l'Inter, fermando proprio la corsa dei nerazzurri. L'esperimento non è andato benissimo una settimana dopo con l'Hellas Verona (ko per 3-0). Ma se l'intenzione è quella di puntare sul 5-3-2 o 3-5-2 contro le big, ecco che il calendario mette sulla strada del Lecce subito Milan e Juventus. E quindi Liverani sfrutterà l'effetto sorpresa o andrà avanti con le sue certezze?

Sezione: LECCE / Data: Dom 31 maggio 2020 alle 15:45
Autore: Dennis Magrì / Twitter: @magriden
Vedi letture
Print