La Lega che ha pensato nei giorni scorsi il 13 giugno come data ipotetica della ripresa dei campionati, inviando così il nuovo protocollo alla FIGC che a sua volta lo invierà al ministro Spadafora. C'è solo un piccolo problema che si potrebbe presentare laddove non si andasse a modificare il DPCM in atto. 

Lo fa notare stamane la GdS, che con il decreto in atto vieta lo svolgimento di eventi sino al 14 di giugno. Resta anche da sciogliere il nodo della "mobilità fra regioni", difatti se si vuole riprende il 13, il ministro Spadafora prima dovrà modificare il DPCM per poi approvare il protocollo e dare il via così alla ripresa dei campionati. 

Pertanto se non si modificherà il decreto il campionato non potrà riprendere il 13 come previsto dalle federazioni calcistiche ma bensì andrà a slittare verso la fine del mese. 

Sezione: SERIE A / Data: Dom 24 maggio 2020 alle 10:30
Autore: Emanuele Dell'Anna
Vedi letture
Print