Intervenuto a Ottochannel696, il direttore sportivo della Salernitana Angelo Fabiani ha parlato delle ambizioni dei campani e, in particolar modo, della prossima sfida col Lecce:  “Purtroppo il Covid sta cambiando un po’ tutto. In questi giorni Empoli capolista ha diversi positivi. È un campionato che va vissuto fino alla fine, tutti possono essere protagonisti. Il Venezia, a esempio, gioca bene. Ora inizia la fase da dentro fuori, anche perché le squadre in corsa per la retrocessione lotteranno il doppio. Tabelle non ne faccio ma vi dico che dobbiamo fare attenzione perché il pericolo è dietro l’angolo. Abbiamo centrato la salvezza, nei playoff dovremmo esserci. Ora dobbiamo pensare soltanto al Lecce e fare un passo alla volta. La Salernitana quest’anno è una squadra che dà filo da torcere a tutti, sta a significare che si è costruito l’esterno. Non si diventa grandi da un giorno all’altro. È vero che ci sono squadre che dalla C sono andate in A. Ma sono delle eccezioni. Questi sacrifici e questi anni non sono stati buttati al vento. Quando arrivai in C i tifosi mi chiesero di lasciare quella categoria e di tornare in B per poter sognare un qualcosa di importante. Quest’anno, forse ci stiamo riuscendo. Premio promozione? Non parliamo di promozione o quant’altro. Io ho parlato di premio produzione“.

Sezione: SERIE B / Data: Gio 01 aprile 2021 alle 14:00
Autore: Christian Cesario / Twitter: @otherside1993
Vedi letture
Print