Antonio Decaro, sindaco di Bari, ha pubblicato un post su Instagram in onore dello stadio San Nicola che compie oggi 30 anni. Queste le sue parole: "È vero, il della Vittoria aveva un altro fascino. È vero, i teloni sono volati via col maestrale. È vero, dalla curva per vedere la partita ci vuole il binocolo. Ma da trent’anni lo Stadio San Nicola è pur sempre la casa della nostra squadra del cuore. E in questa casa abbiamo urlato per i gol di Protti e Barreto e abbiamo pianto per la tibia e il perone di Joao Paulo. Abbiamo visto Ingesson guidare una rimonta impossibile, Guerrero pilotare un trenino, due ragazzini battere l’Inter, Almiron fare a fette la vecchia signora. In questa casa siamo stati umiliati da chi ha venduto la sua anima, prima ancora delle partite. E da chi ha speculato sui nostri sogni, illudendoci e poi condannandoci al fallimento. Abbiamo vissuto la “meravigliosa stagione fallimentare” e l’inferno della serie D, nello stadio costruito per i mondiali. E in questa casa abbiamo rialzato la testa, ancora una volta, per risollevarci e tornare a sognare.

Oggi questa casa stiamo provando a renderla più accogliente, con i nuovi seggiolini e un progetto che potrà trasformarla in un impianto degno dei nostri sogni.

Nel frattempo, buon trentesimo compleanno, Stadio San Nicola. Con un solo grande augurio: quello di rivederti presto completamente pieno. Perché vorrà dire che il Bari sarà tornato a vincere. E che il Covid sarà stato sconfitto".

Sezione: BARI / Data: Mer 03 giugno 2020 alle 18:29
Autore: Manuel Panza / Twitter: @manuel_panza
Vedi letture
Print