La F che non ha funzionato alla perfezione. Folorunsho, Ferrari e Floriano. Cosa li accomuna? L’iniziale del cognome e un rendimento al di sotto delle aspettative con la maglia del Bari. Partiamo dal centrocampista ex Virtus Francavilla, rilevato dal Napoli all’importante cifra di un milione di euro e autore soltanto di 13 partite e 322 minuti giocati. A difesa di ‘Folo’ c’è quell’intervento al menisco che ne ha condizionato la preparazione estiva e il recupero, le potenzialità indubbiamente si sono intraviste ma per l’investimento dei De Laurentiis forse ci si aspettava qualcosina in più. Sempre via Napoli è arrivato Franco Ferrari, forse la delusione più grande del mercato biancorosso: anche per l’attaccante ex Piacenza è stata versata una cifra importante per rilevarne il cartellino. Il risultato è stato di 13 partite e soltanto una rete, nella trasferta di Rieti.

Penalizzato indubbiamente dal gioco di Vivarini, che non prevede un vero e proprio ariete, ha trovato pochissimi spazio con il tecnico abruzzese che poi a gennaio è stato ceduto al Livorno. Conclude il trio di F, Roberto Floriano che a causa di qualche acciacco fisico prima e poi per un modulo che non prevedeva esterni con Vivarini, è stato un po’ l’equivoco tattico del Bari. A gennaio ha scelto di ripartire dalla Serie D con il Palermo. Insomma, se per Folorunsho c’è ancora la possibilità di smentire tutti nei prossimi mesi, per gli altri due non rimarrà un ricordo esaltante della stagione 2019-2020.

Sezione: BARI / Data: Sab 28 marzo 2020 alle 09:45 / Fonte: Antenna Sud
Autore: Davide Abrescia
Vedi letture
Print