Ai microfoni di mondorossoblù.it, il terzino destro del Brindisi Antonio Boccadamo ha commentato la decisione della LND circa l'interruzione dei campionati, parlando anche della sua esperienza in riva all'Adriatico e del Taranto, squadra della sua città.

"In Serie D non c’erano condizioni per poter rispettare norme, capisco che una società di questa divisione non poteva sostenere i costi di queste norme, sarebbe stato davvero improponibile. Giusta poi la cristallizzazione della classifica e la gestione di retrocessioni e promozioni"

Sulle ambizioni future, Boccadamo commenta così: "Sinceramente ho passato un bell’anno al Brindisi, anche se a dire la verità non ho sentito nessuno per il rinnovo. Ora si va anche verso la conferma delle classi under. Ho pensato tanto a vestire la maglia dei rossoblù, come qualsiasi ragazzo tarantino che cresce con questi colori negli occhi, ma se il Brindisi dovesse chiamarmi per riavermi ancora nel suo progetto sarei felice".

Sugli ionici, il terzino destro si esprime così: "Non si sono rispettate le aspettative, e la partenza a rilento ha causato una serie di problemi nello spogliatoio e nelle scelte di mercato a gennaio. Ancora oggi non mi spiego come una squadra così forte non sia arrivata neanche in zona playoff".

Sezione: BRINDISI / Data: Mer 03 giugno 2020 alle 15:15
Autore: Christian Cesario / Twitter: @otherside1993
Vedi letture
Print