Bellissimo gesto di alcuni calciatori ed ex calciatori del Brindisi che hanno deciso di devolvere il premio del loro fantacalcio alla terapia intensiva di Brindisi per affrontare l'emergenza coronavirus.

Si tratta degli atleti biancazzurri Merito, Dario, Boccadamo, D'Ancora, Pizzolato, Capone e Zappacosta oltre che degli ex tesserati del sodalizio adriatico Mosca, Granado e Sorrentino. Un gesto che mette in risalto il grande cuore di questi uomini prima che giocatori ed un importante attaccamento alla città di Brindisi. Un gesto reso pubblico solo per essere da esempio e da sprone alla generosità necessaria per aiutare Brindisi e non solo ad affrontare concretamente questa battaglia difficile, questa volta non da giocare su un campo di calcio, contro il coronavirus.

Sezione: BRINDISI / Data: Dom 15 marzo 2020 alle 11:30
Autore: Vito Salvatore Di Noi
Vedi letture
Print