Porte girevoli in casa Virtus Francavilla: mai come quest’anno, infatti, nella compagine biancazzurra c’è stata una così virtuosa staffetta tra i portieri: Bryan Costa e Giacomo Poluzzi hanno giocato rispettivamente 1.187 e 1.783 minuti di gioco ciascuno. Numeri non di poco conto, anche se bisognerebbe considerare che il portiere ex Spal è arrivato a campionato in corso, per dare sicurezza all’intero reparto. Fino ad allora, infatti, erano state troppe le incertezze del giovane portiere biancazzurro Costa: errori dettati dall’inesperienza che però hanno compromesso il risultato in qualche occasione.

Da lì la decisione di ingaggiare un portiere esperto come Poluzzi, con un trascorso anche in Serie A con la maglia della Spal: un infortunio, però, lo ha costretto ad allontanarsi dal campo e, inevitabilmente, Costa è tornato in rampa di lancio. Un giocatore completamente rinnovato, che pareva quasi un’altra persona rispetto a quella vista ad inizio stagione. Insomma, soltanto problemi di impatto al campionato, dato che quest’anno è alla prima stagione tra i professionisti: le qualità ci sono, serve solo l’esperienza che, inevitabilmente, si guadagna solo sul campo. E questo lo ha capito anche mister Trocini che, nonostante Poluzzi avesse completamente recuperato, ha preferito schierare il giovane portiere invece dell’ex Spal. Adesso, però, Poluzzi si è ripreso un posto da titolare. Ma mai dire mai, le porte girevoli sono... azionate.

Sezione: FRANCAVILLA / Data: Mar 31 marzo 2020 alle 11:45
Autore: Stefano Di Bella / Twitter: @Dibella97
Vedi letture
Print