Virtus Francavilla e Catanzaro non si fanno male, al “Giovanni Paolo II” termina 1-1 dopo 95’ intensi e tiratissimi. I gol, entrambi nel primo tempo, portano la firma di Fazio e Zenuni.

Primo tentativo di marca biancazzurra: Ekuban, servito con i tempi giusti da Perez, al 6’ penetra in area di rigore: da posizione defilata calcia sul primo palo, ma trova l’ottima risposta di Branduani. Al 13’ grande giocata del ghanese, che recupera un gran pallone e di tacco scarica all’indietro per Nunzella: poi è lo stesso Ekuban che va alla conclusione dal limite, sfera fuori di poco. Al 19’ Crispino, a tu per tu con Di Massimo, lo ipnotizza e salva la Virtus dallo 0-1. Al 36’ gli ospiti sbloccano la gara: sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, Fazio sul secondo palo sfiora il pallone e tanto basta per sorprendere l’estremo difensore biancazzurro. Al 41’ Zenuni esce il coniglio dal cilindro: una botta da oltre venticinque metri risulta imparabile per Branduani. Nella ripresa parte forte la compagine di Calabro: al 50’ Di Massimo ha il pallone per l’1-2, ma dall’interno dell’area, tutto solo, non trova incredibilmente la porta. Al 60’ ancora l’attaccante scuola Juve sfiora il vantaggio con un tiro a giro verso il secondo palo: Crispino – immobile – guarda, spera e gli va bene. Al 77’ triplo cambio per la Virtus: dentro Mastropietro, Castorani e Vazquez, fuori Zenuni, Di Cosmo ed Ekuban. All’81’ Perez, servito all’interno dell’area di rigore, in precarie condizioni di equilibrio calcia, ma non trova la porta. Nel finale ci prova il Francavilla e protesta anche per un presunto rigore non fischiato, ma il risultato non cambia. Un punto a testa, che muove la classifica.

Sezione: FRANCAVILLA / Data: Dom 15 novembre 2020 alle 19:22
Autore: Dennis Magrì / Twitter: @magriden
Vedi letture
Print