Il Casarano batte tre a uno in trasferta il Gravina ma il risultato non rispecchia certo quello che si è visto in campo. Avvio di gara al cardiopalma, dopo 5 minuti il  Casarano è già in vantaggio grazie ad un autorete del Gravina, propiziata da Gilli con la complicità del portiere Pagkratis che non trattiene una deviazione sotto misura. I padroni di casa reagiscono subito con una bella combinazione sulla fascia tra Ben Khalek e Vranjcan con l'argentino che spara addosso al portiere Guido in disperata uscita. Sul conseguente calcio d'angolo ancora l'argentino svetta più in alto di tutti e colpisce di testa la traversa. Il Casarano sul capovolgimento di fronte raddoppia con Sansone, che su un preciso cross di Mincica, sigla una rete bellissima con una rovesciata acrobatica. I gialloblù provano a guadagnare terreno ma non riescono ad impensierire la difesa degli ospiti, che chiudono la prima frazione in vantaggio per due a zero.
Si riparte e il Gravina opera due cambi, Gjonaj e Chiaradia per Maady e Perez, e gli effetti si vedono subito con i murgiani che costringono i salentini a difendersi confusamente nella propria area. Nasce così l'azione del penalty a favore dei gravinesi che Gjonaj trasforma spiazzando Guido. I gialloblù ora ci credono e cercano il pareggio creando molto, ma nel loro miglior momento il Casarano triplica con Favetta entrato pochi secondi prima. Si finisce con i padroni di casa in avanti e il Casarano che con mestiere riesce a mantenere il doppio vantaggio.

Sezione: GRAVINA / Data: Dom 18 ottobre 2020 alle 17:02
Autore: Nicola Marvulli
Vedi letture
Print