Eugenio Corini, tecnico del Lecce, ha commentato così la vittoria per 7-1 contro la Reggiana: “La squadra ha lavorato bene, ha costruito tante situazioni da gol. Qualcuna l’ha avuta anche la Reggiana, ma mi aspettavo un match aperto contro una squadra che punta a giocare. Abbiamo lavorato bene anche in fase di non possesso, organizzando bene la nostra fase difensiva. Sono davvero felice, abbiamo battuto una compagine che darà fastidio a molte squadre".

Un attacco illegale?
“Ho tanti calciatori di qualità in avanti, di questo ringrazio la società. Ma voglio fare i complimenti a chi da dietro imposta e gioca, per alimentare le nostre occasioni in avanti. Non mi piace la partita passiva e questa mentalità si sta inculcando nei nostri calciatori. Vedo una crescita, confermata da questa prestazione”.

Anche centrocampisti e difensori in gol.
“Qui la giro al contrario: il lavoro degli attaccanti consente alla squadra di accorciare, di riempire l’area con tanti calciatori e lavorare con gli inserimenti. Attacchiamo con tanti calciatori, siamo forti dentro l’area e anche sulle palle in uscita”.

Sul gol preso si è arrabbiato molto.
“Ne potevamo prendere uno in altre situazioni, ma non così, non quando siamo in controllo della gara. Ci stiamo lavorando e voglio la massima attenzione sempre, non bisogna mai mollare".

Sezione: LECCE / Data: Sab 21 novembre 2020 alle 17:24
Autore: Dennis Magrì / Twitter: @magriden
Vedi letture
Print