Intervistato dal canale ufficiale del Lecce, Marco Mancosu ha parlato dello stop forzato a casa: "Mi manca tanto il campo, mi manca allenarmi con i compagni e la quotidianità del calcio. Per quanto possibile cerco di allenarmi a casa, abbiamo avuto direttive dallo staff su cosa fare e sull'alimentazione, ovviamente siamo professionisti e sappiamo cosa fare, dobbiamo stare attenti a non esagerare nel mangiare e a mantenere il peso"

Sui calci di rigore poi scherza: “Il rigorista sono io, questo lo mettiamo in chiaro. Io, però, sono anche il capitano del Lecce e devo pensare anche ai miei compagni, così ho lasciato qualche rigore a Babacar per farlo sbloccare. Ho preso tanti insulti dai fantallenatori per queso, ma vi prometto che d’ora in poi, quando sarò in campo, i penalty li tirerò tutti io”.

Consigli fantacalcistici per gli allenatori: “Vi consiglio di prendere il Papu Gomez e Nainggolan: Radja è il giocatore più forte con cui ho giocato. Emergenti? Sono molto forti De Paul e Orsolini. Torregrossa è sottovalutato, farà grandi cose anche in A. Il più forte in assoluto? Dybala, ha una qualità che non avevo mai visto, mi ha impressionato”.

Sezione: LECCE / Data: Mar 24 marzo 2020 alle 13:45
Autore: Davide Abrescia
Vedi letture
Print