Jacopo Petriccione, centrocampista del Lecce, si racconta ai microfoni del sito ufficiale del club giallorosso. Mirino puntato sul capitolo ripresa: "E' un piacere essere tornato dopo tanti mesi trascorsi in casa, l'odore dell'erba mancava tanto. Sinceramente sono carico, mi sento bene, la voglia è quella di ricominciare. Con gli altri compagni ci siamo sempre sentiti nel periodo di quarantena, abbiamo un gruppo Whattsapp grazie al quale ci confrontavamo ogni giorno. Certamente, però, ritrovarli in campo fa piacere. Bundesliga? L'ho vista, fa molto strano perché è un qualcosa che nessuno qualche mese fa si aspettava. Segnare e non poter esultare con il resto dei compagni e con i tifosi va sicuramente oltre ogni immaginazione. Dobbiamo, però, tornare a giocare nel rispetto delle regole. Giocare nel periodo estivo sarà molto duro, importante sarà il gruppo: è impensabile che gli stessi giocatori possano scendere in campo per 90 minuti per due o tre partite di fila. Dopo tre mesi ci saranno squadre più o meno in forma, ci sarà un vero e proprio campionato a parte. Playout? Non penso sia giusto cambiare il format e le regole nel corso del campionato, spero di concludere il campionato regolarmente".

Poi, un accenno a quelli che saranno gli ostacoli da affrontare nell'immediato in caso di effettiva ripresa: "Giocare con Milan e Juventus sarà difficile, ma affrontiamo tutte le avversarie allo stesso modo. In un campionato come questo non c'è nulla di scontato, lo abbiamo visto. Si è vinto a Napoli e a Firenze, con la nostra mentalità ce la possiamo giocare con tutti".  

Sezione: LECCE / Data: Lun 25 maggio 2020 alle 19:00
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print