Nunzio Zavettieri, ex di Bisceglie e Bari, è intervenuto ai microfoni della Gazzetta del Mezzogiorno per parlare della sfida tra i due club in programma per domenica. Ecco le sue parole: "Il Bisceglie è una bellissima storia sportiva, ma mi dispiace che la sfida con il Bari vada in scena in serie C. Il derby di domenica per me è davvero speciale. È quasi surreale mettere a confronto realtà così differenti. Ho avuto la fortuna di vedere il San Nicola gremito: non è una frase fatta, Bari è davvero una realtà da serie A e piange il cuore vederla in una categoria che non merita, ma resta maledettamente complicata. Il Bisceglie, invece, è riuscito in una specie di miracolo: la nuova società ha mantenuto il titolo sportivo, è riuscita a percorrere la strada della riammissione pur tra mille incertezze e difficoltà, ha costruito un complesso che si sta disimpegnando con grandissima dignità. Meritano davvero un plauso dirigenti, tecnico e una squadra che sarà un avversario ostico per tutti".

Lotta promozione: "Per il Bari deve esistere soltanto il primo posto e la promozione diretta. Dare segni di resa significherebbe agevolare ulteriormente il compito ad una Ternana a cui sta girando tutto al meglio. E’ scontato che ogni pareggio allontani l’obiettivo, ma si deve avere la forza di inseguire una serie di successi, in modo da mettere pressione agli umbri".

Salvezza: "Il livello è simile anche in coda alla classifica. Se il Bisceglie manterrà la tenacia attuale potrà farcela e sarebbe un risultato straordinario. Se si dovesse passare dai playout, il club pugliese sarà un avversario difficilissimo per chiunque".

Sezione: SERIE C / Data: Ven 15 gennaio 2021 alle 17:00
Autore: Manuel Panza / Twitter: @manuel_panza
Vedi letture
Print