Ospite di TV2000, il presidente della Lega Pro Francesci Ghirelli ha parlato del futuro del campionato di Serie C: "E' chiaro che si va verso una sospensione del campionato. Abbiamo messo la salute al primo posto. Il calcio e lo sport vengono molto dietro. Non bisogna sottovalutare nessun elemento perché il calcio non doveva essere l'acceleratore di paure. C'è una catena di comando che deve essere rispettata e chi fa questo mestiere deve solo 'Obbedire'. Abbiamo preferito sospendere le partite nelle zone a rischio ma anche in Toscana per mantenere uniformità nel girone B. Abbiamo invece deciso di continuare a giocare nel Girone C per non alimentare le paure. Successivamente abbiamo palesato il problema di giocare a porte chiuse era un problema sia perché non è calcio, ma anche per i problemi legati al sostentamento dei club senza gli incassi dei botteghini. Recuperare? Abbiamo chiesto al presidente federale Gravina di spostare la data per l'iscrizione al prossimo campionato al 29 giugno. In questo modo avremo tempo per recuperare le gare fino al 28. Se non dovessimo riuscire ad ultimare la stagione dovremo valutare una norma che riguarda promozioni e retrocessioni".

Sezione: SERIE C / Data: Mar 10 marzo 2020 alle 10:02
Autore: Dennis Magrì / Twitter: @magriden
Vedi letture
Print