Il Casarano dopo due settimane di stop vive un ritorno più che positivo vincendo per 0-3 al “Fanuzzi” contro il Brindisi. Protagonista per gli ospiti il neo-acquisto Santoro che confeziona due assist e un gol, non da meno è Favetta che sigla una doppietta. Dal canto opposto è amaro l’esordio per Calemme che sullo 0-1 sbaglia la massima punizione.

De Luca opta per un 4-4-2 che vede esordire dal 1’ minuto Calemme che affianca in attacco Buglia. Dal canto opposto cambia modulo Feola che passa al 4-3-1-2 che vede Feola a centrocampo e Tascone sulla trequarti alle spalle della coppia d’attacco formata Santoro e Favetta. Per il primo degli ultimi citati è esordio, mentre rimangono in panca i fedelissimi Sansone e Rodriguez.

Dopo una fase iniziale di pressing da parte del Casarano che spinge alla ricerca del vantaggio, il gol ospite arriva dopo nove giri di lancetta in seguito a una triangolazione tra Santoro e Favetta, l’ex Taranto una volta servito in area spalleggia con Sicignano e calcia sul secondo palo trovando il gol. Dopo oltre venti minuti caratterizzati da pochissime sortite offensive interessanti e con nessun tiro in porta o fuori dallo specchio, s alla mezz’ora è Santoro rendersi pericoloso: il 9 servito lungo linea da Tascone si mette in proprio, arriva in area, in dribbling fa fuori un avversario e calcia vedendo la sfera deviata in angolo. Al minuto 38’ il Brindisi rischia non poco con Bruno che lancia in profondità Santoro e Favetta i quali sono in netto anticipo sulla difesa dei padroni di casa, ma a risolvere il tutto è Pizzolato che esce molto oltre la sua area controlla con il petto e allontana. La prima frazione sembra volgere al termine con le continue fasi spezzettate e poco propizie, ma un lancio lungo di Pizzolato a liberare l’area premia a venti secondi dalla fine la corsa di Forbes che anticipa un distratto Lobjanidze e una volta sul pallone in area viene atterrato dal difensore georgiano e il portiere Guido. Il Brindisi potrebbe svoltare il trend del match, ma dagli undici metri il neo acquisto Calemme fallisce concludendo lentamente e facendosi ipnotizzare da Guido. Termina così una prima parte di gara poco emozionante e ricca di agonismo, con il Casarano che avrebbe potuto fare qualcosa in più e un Brindisi intraprendente ma che al netto della poca qualità tecnica in campo risulta molto sterile in fase offensiva.

Il Casarano parte con il piede sull’acceleratore nella seconda frazione e insidia più volte il Brindisi. Tra il minuto 4’ e il minuto 5’ prima Sicignano si avventa in scivolata sul pallone in maniera regolare secondo il direttore di gara ma non secondo i calciatori e la panchina ospite; poco dopo Favetta riceve in area e conclude di potenza con la palla che sorvola la traversa. Il Casarano cresce ed al minuto 8’ arriva il sussulto di Santoro che riceve da fuori e conclude con il collo: palla di poco al lato. Da segnalare che poco dopo causa reiterati interventi poco piacevoli viene espulso Feola, tecnico del Casarano. Al decimo Tascone e  Favetta triangolano, l’ex Savoia libera il destro e incrocia, la palla si spegne sul fondo. L’occasionissima per i salentini si colleziona prima all’undicesimo ma Santoro è in ofside a tu per tu con Pizzolato, poi poco dopo Tascone in una dinamica simile conclude di pochissimo al lato. Al quarto d’ora di ripresa arriva la prima occasione del Brindisi con Forbes che si invola sulla destra si libera di Lobjanidze e pone al centro dove Calemme in girata va vicino al gol del pareggio. Ma due minuti più tardi arriva la doccia fredda per i messapici con la coppia Santoro-Favetta che si ripete, triangolazione tra i due in area e il 10 di forza conclude e insacca alle spalle di Pizzolato. La gara procede senza grandi acuti ed al 25’ Giacomarro riceve in area e conclude con l’esterno trovando però la risposta di Pizzolato. Poco dopo a un minuto dalla mezz’ora Santoro pressa Sicignano, il difensore perde palla e sulla sfera si avventa Giacomarro che una volta raggiunto dall’uscita di Pizzolato crossa morbido per Santoro che a porta sguarnita trova la prima marcatura con la maglia rossazzurra. Da segnalare nel finale l’esordio dei due acquisti Argento e Quacquerelli, oltre che di D’Andria giocatore del settore giovanile rossazzurro, e Galfano attaccante arrivato dal Torino in estate e che fino ad oggi non aveva mai calcato il campo. Quest’ultimo oltretutto al primo minuto di recupero scambia in area con Santoro e va vicinissimo al gol! Dopo quattro minuti di extra time giunge al termine la gara.

BRINDISI-CASARANO 0-3: 8’ pt-18’ st Favetta (C), 29’ st Santoro (C).

BRINDISI (4-4-2): Pizzolato; Boccadamo (32’ st Nives), Sicignano, D’Angelo, Diop; Palumbo (27’ st Zanghi), Iaia (31’ st Gori), Botta, Forbes; Calemme (38’ st Maglie), Buglia (12’ st Pizzolla). A disp.: Lacirignola, Dario, Monteleone, Merito. All.: De Luca.

CASARANO (4-3-1-2): Guido; Pagliai (45’+3’ st D’Andria), Figliomeni (36’ st Quacquarelli), Lobjanidze, Longhi; Giacomarro, Bruno, Feola; Tascone (33’ st Argento), Santoro, Favetta (41' st Galfano). A disp.: Pitarresi, Rodriguez, Atteo, Sansone, D’Ancona. All.: Feola.

ARBITRO: Dario DI Francesco della sezione di Ostia Lido.

Ammoniti: Botta (B), Forbes (B), Guido (C), Figliomeni (C), Pizzolla (B), Longhi (C),  

Espulsi: -.

Note: gara disputata a porte chiuse in ottemperanza alle normative anti covid.

Angoli: 0-3.   Rec.: 1’ pt, 4’ st.

Sezione: CASARANO / Data: Dom 07 febbraio 2021 alle 16:30
Autore: Simone Cataldo / Twitter: @SimoneCataldo12
Vedi letture
Print