Colpaccio esterno del Picerno che nonostante l’inferiorità numerica per oltre 60’ di gioco fa bottino pieno al “Giuseppe Capozza” contro la capolista Casarano. In gol il nuovo arrivo (ufficializzato giovedì) Origlia, che ha regalato un successo importantissimo ai lucani. Buio pesto per i salentini, che nonostante le tante offensive non hanno mai trafitto la porta avversaria.

Vincenzo Feola schiera i suoi con il consueto 4-3-3 che vede in difesa Pedicone e a centrocampo Tascone, i due rispettivamente preferiti a Pagliai e Atteo. Torna titolare dal 1’ Rodriguez in attacco, affiancato da Sansone e Mincica. Dal canto opposto Ginestra opta per il 3-5-2, con un unico cambio rispetto alla vigilia, ovvero Zito al posto di D’Angelo a supporto delle due punte Esposito e Iadaresta.

Gara nei primi 20’ criastallizzata con le due formazioni che si studiano e con qualche fievole occasione. Per il Casarano prima Rodriguez in area smorza il pallone a due passi dalla porta, poi Sansone dopo essersi liberato da Stasi calcia di poco al lato. Al quindicesimo sugli sviluppi di un corner è Lobjanidze a svettare più di tutti e a colpire la sfera, ma non centra lo specchio della porta. Si anima dunque la gara con Tascone che ci prova da fuori, e una ripartenza del Picerno clamorosa al termine della quale Zito servito da Stasi al volo calcia di poco fuori. Sansone ci prova nuovamente con un calcio da fermo, poi al termine di una manovra insistita del Picerno in area avversaria Stasi calcia clamorosamente al lato. La svolta potrebbe arrivare alla mezz’ora quando Dettori sbaglia un retropassaggio agevolando Sansone il quale si lancia in rete, ma al momento del tiro viene steso da Girasole, che viene prontamente espulso perché ultimo uomo e chiara occasione da gol. Sulla punizione Rodriguez spara sulla traversa. Sansone poco dopo chiama l’attenzione di Giuliani, quest’ultimo costretto con un intervento plastico a rifugiarsi in angolo sulla punizione del 7 rossazzurro. A due minuti dal termine Rodriguez servito da Sansone in area svirgola e si divora una grande occasione.

Ripresa caratterizzata dal comportamento passivo in fase offensiva del Picerno che si chiude nella propria metà campo e neutralizza gli attacchi del Casarano. Al minuto 14’ Tascone serve Favetta che da fuori si gira e conclude, palla che fa la barba al palo. Al 15’ un erroraccio di Mattera permette a Oyewale di arrivare in area e servire Stasi, il quale sfiora il gol con una conclusione insidiosa. Sei minuti più tardi manovra insistita del Casarano, Tascone alla fine riceve ma spara fuori. AL 29’ Pagliai con un cross insidia Giuliani che vede il pallone sorvolare di pochissimo la traversa. Al minuto 37’ il Picerno potrebbe portarsi in vantaggio con Oyewale che crossa per un solo Iadaresta,  ma la palla è fuori misura e il 9 non riesce a indirizzarla in porta. Due minuto dopo Longhi su un corner salta più di tutti e la palla finisce di pochissimo al lato. La svolta arriva al minuto 42’ quando entra tra le fila dei lucani il neo-acquisto Origlia, che un minuto più tardi raccoglie il pallone ribattuto dal muro difensivo casaranese e da fuori trova una conclusione che permette al pallone di insaccarsi in rete. La gara si conclude dunque dopo cinque minuti di extra time, nonostante le tante offensive.

CASARANO-PICERNO 0-1:  43’ st Origlia. 

CASARANO (4-3-3): Guido; Pedicone (26’ st Pagliai), Mattera, Benvenga (26’ st Longhi), Lobjanidze; Tascone (24’ st Atteo), Bruno, Giacomarro (10’ st Favetta); Sansone, Rodriguez (31’ st El Ouazni), Mincica. A disp.: Pitarresi, Onda, Figliomeni, Feola. All.: Feola. 

PICERNO (3-5-2): Giuliani; Nossa, Girasole, Ligorio; Stasi, Pitarresi, Zito (42’ pt Finizio), Dettori, Oyewale: Esposito (24’ st D’Angelo), Iadaresta (42’ st Origlia). A disp.: Summa, Sicuro, Matarese, Guerra, Kone, Allegretto. All.: Ginestra. 

ARBITRO: Abdoulaye Diop della sezione di Treviglio

Ammoniti: Tascone (C), Dettori (P).

Espulsi: Girasole (P).

Note: gara disputata a porte chiuse in ottemperanza delle normative anti covid-19.

Angoli: 8-1.  Rec.: 1’ pt, 5’ st.

Sezione: CASARANO / Data: Dom 24 gennaio 2021 alle 16:30
Autore: Simone Cataldo / Twitter: @SimoneCataldo12
Vedi letture
Print