Il Casarano scenderà in campo domenica per vincere e tentare il riscatto dopo la brutta sconfitta contro il Nardò nel derby di domenica scorsa. Una squadra che non ha espresso un bel calcio sul rettangolo verde del “Giovanni Paolo II”, e alla quale inevitabilmente il tecnico Vincenzo Feola ha impartito nuove strategie. Al netto di ciò le serpi potrebbero scendere in campo con un 4-3-1-2, modulo che abbiamo potuto scorgere due mesi fa nel match del “Capozza” contro il Fasano; dunque, potrebbe venir meno il 4-4-2 visto a Nardò. Tra i pali dovrebbe ritrovare il posto da titolare Guido dopo l’esordio in rosazzurro di Pitarresi di sei giorni fa , il quale vedrà comparire davanti a se la linea di difesa a quattro composta sugli esterni da Pagliai a sinistra e Onda a destra. Centralmente uno tra Mattera e Longhi potrebbe perdere il posto da titolare perché insidiato dall’ex del match Alex Benvenga. Nel centrocampo a tre dovrebbe ritornare Giacomarro, che affiancherà il mediano Bruno e Tascone. Sulla trequarti dovremmo vedere Sansone, che si muoverà alle spalle di Rodriguez e El Ouazni. QUest’ultimo, come già accaduto settimana scorsa con Negro, sarà in ballottaggio con Favetta e Negro per un posto da titolare fino a qualche istante prima del calcio d’inizio.

LA PROBABILE FORMAZIONE

CASARANO (4-3-1-2): Guido; Onda, Benvenga, Mattera, Pagliai; Tascone, Bruno, Giacomarro; Sansone; Rodriguez, El Ouazni. All.: Vincenzo Feola.

Sezione: CASARANO / Data: Sab 28 novembre 2020 alle 12:30
Autore: Simone Cataldo / Twitter: @SimoneCataldo12
Vedi letture
Print