Inevitabile, dopo la sconfitta casalinga con la Reggina e la conseguente contestazione da parte dei tifosi, il confronto tra le due panchine che si sono alternate durante questa stagione a Bisceglie. Da un lato Nunzio Zavettieri, esonerato dopo i due ko di fila del girone di ritorno contro Catanzaro e Sicula Leonzio, dall’altro Gianfranco Mancini, il tecnico lanciato dalla società nerazzurro stellata, che fino a poche settimane fa rappresentava indubbio motivo d’orgoglio. In realtà gli stessi numeri che prima dell’ultima involuzione del Bisceglie davano ragione alla società barese, ora la condannano. Mancini ha collezionato due vittorie, cinque pareggi e cinque sconfitte, per un totale di 11 punti in 11 partite. La sua media è dunque esattamente di 1,00 punto a partita, il che porterà quasi certamente la squadra a raggiungere la definitiva salvezza. Obiettivo raggiunto? Senza dubbio. Un traguardo importante e meritato per città, tifosi e società. Ma è indispensabile ricordare anche l’altro lato della medaglia. L’ex allenatore Zavettieri ha conquistato la bellezza di 27 punti in 22 giornate, con una media superiore a quella di Mancini di 1,22 punti a partita.

 

Fonte riproducibile previa citazione TUTTOcalcioPUGLIA.com

Credit photo: Emmanuele Mastrodonato

Sezione: FOCUS / Data: Mar 17 aprile 2018 alle 10:00
Autore: Michele Mitarotondo / Twitter: @MitasDay
Vedi letture
Print