Ad un passo dal Bitonto: il Foggia è costretto a vivere questa sosta forzata per il COVID-19 in seconda posizione, ad una sola lunghezza dalla capolista Bitonto. Un dispiacere per i rossoneri che avrebbero avuto l'occasione di superare i neroverdi nella scorsa giornata, rinviata dalla LND.

"Un peccato, è vero. Ma di fronte al problema epocale che stiamo vivendo meglio fare un passo indietro. Quando rientreremo saremo più forti di prima. Abbiamo, occhio e croce, quattro settimane di stop da gestire. È come se fossimo in ritiro precampionato, ma senza poterci allenare perchè dobbiamo tutelare la salute dei nostri giocatori e di quanti lavorano con noi - afferma Ninni Corda ai microfoni del Corriere dello Sport -. Un momento difficile per tutti, ma ne usciremo. Una cosa è certa, dovremo farci trovare pronti per le ultime otto partite. Devo dire che tutte le squadre stanno onorando al meglio il proprio ruolo. Non esistono partite facili, si vince e si perde con tutte. Ripartenza col Grumentum? Sì lo dò per scontato anch’io. A questo punto penso sia automatico far slittare il calendario, come si fa a recuperare tre partite (le trasferte con Grumentum e Sorrento e il match interno con la Fidelis Andria, ndr) in mezzo alla settimane?".

Il tecnico del Foggia parla anche della flessione del Bitonto, rivale principale per la lotta alla promozione in Serie C: "Mi aspettavo che anche le altre
avessero difficoltà, è un girone difficile. Contro di noi tutti giocano con il coltello tra i denti, ma anche per le altre squadre si fa dura. La differenza
la farà la voglia di vincere, la continuità dei risultati. Noi ci stiamo provando a tenere alto il ritmo".

Sezione: FOGGIA / Data: Mer 11 marzo 2020 alle 10:45
Autore: Christian Cesario / Twitter: @otherside1993
Vedi letture
Print