L'oggetto del desiderio in casa Taranto si chiama Nicola Ragno, se dovesse arrivare Franco Sgrona nel ruolo di Direttore sportivo. In città si vociferava anche di Giacomarro (più difficile) e Favarin, che però attenderà- dopo la squalifica- una chiamata dalla Serie C. 

BITONTO. Quello che si è consumato in casa-Bitonto può essere definito un divorzio un po’ a sorpresa: Massimo Pizzulli non sarà al timone dei neroverdi nella prossima stagione. Il quarto posto finale, con annesso record di punti in Serie D, non è stato sufficiente all’allenatore bitontino per guadagnarsi la riconferma: la società del presidente Rossiello, con cui lo stesso Pizzulli ha ammesso di essersi lasciato in maniera cordiale e senza alcun rimpianto o polemica, avvierà un progetto tecnico differente a cui capo, salvo clamorosi ribaltoni, dovrebbe esservi Roberto Taurino, reduce dal biennio alla guida del Nardò, conclusosi anticipatamente con l’esonero a sette giornate dalla conclusione. Più defilata la pista che conduce a Ciro Ginestra, nonostante la recente chiacchierata intercorsa tra le parti.


LE RICONFERME. Aria di riconferma alle guide di Fidelis Andria e Gravina: Alessandro Potenza e Valeriano Loseto, anche nel corso del prossimo campionato, dovrebbero essere al timone delle rispettive compagini. Il club federiciano è intenzionato a ripartire proprio dal tecnico sanseverese, artefice principale del miracolo-Fidelis e particolarmente apprezzato per il gioco proposto dai biancazzurri, nonostante qualche voce parli di un interesse concreto per Ragno, mentre in casa murgiana non vi è alcun dubbio circa la riconferma del tecnico barese, il cui approdo in panca nello scorso mese di novembre ha condotto i gialloblù dalla zona playout a ridosso di quella playoff.

Sezione: SERIE D / Data: Mer 22 maggio 2019 alle 09:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Davide Abrescia
Vedi letture
Print