Tre giorni dopo di nuovo in campo. Il Bari, dopo il pareggio esterno al ‘Partenio Lombardi’ di Avellino, è pronto ad affrontare nel big-match dell’undicesima giornata il Catanzaro, non più allenato da mister Auteri ma da Gianluca Grassadonia. L’ex allenatore del Foggia è subentrato da qualche ora, dopo la sconfitta dei falchetti al ‘Ceravolo’ contro il Potenza per 2-0. I sedici punti dei calabresi contro il 18 dei biancorossi, che vogliono tornare al successo per non perdere terreno rispetto al Potenza, in vetta alla classifica con 23 punti, e alle seconde della classe Ternana e Reggina, con un punto in meno rispetto ai lucani. Mister Vivarini non dovrebbe ancora recuperare Scavone e Antenucci, che alla ripresa dei lavori non si sono allenati con la squadra.

Dunque potrebbe esser praticamente la stessa squadra vista in terra irpina con pochissime novità: Hamlili rientra dalla squalifica e, nonostante un piccolo fastidio muscolare accusato in allenamento, dovrebbe  affiancare Schiavone e Bianco. Se non dovesse recuperare, uno tra Awua e Terrani prenderebbe il suo posto. Più difficile l’opzione Folorunsho. Sulla catena di destra ci sarà Berra al posto di Kupisz e in avanti è ballottaggio tra NEglia e Ferrari, con il primo in vantaggio sull’ex Piacenza per affiancare Simone Simeri. Fischio di inizio alle ore 20.45, seguiremo la sfida nel corso di Tribuna Centrale. 

Sezione: BARI / Data: Mar 22 ottobre 2019 alle 14:15
Autore: Davide Abrescia
Vedi letture
Print