"Under" ormai soltanto sulla carta, ma una garanzia per la porta del Bitonto. Antonio Figliola, classe '99, è da anni tra i migliori portieri del panorama dilettantistico pugliese. Il giovane estremo difensore dei neroverdi ha fatto il punto ai nostri microfoni in vista della ripresa del campionato:

Antonio, che Bitonto sta nascendo in queste settimane? Di fatto la state facendo in questa pausa la preparazione ‘estiva’...

"Abbiamo avuto ora praticamente l'occasione per fare la preparazione. Diciamo che finalmente stiamo riuscendo a lavorare, dopo un'estate fatta di tanti eventi, costantemente sul campo. Stiamo rafforzando il gruppo, ci stiamo conoscendo meglio e stiamo crescendo sia dal punti di vista tattico che fisico. Speriamo di essere alla ripresa al top, per cambiare il trend delle ultime partite".

Hai scelto di rimanere a Bitonto nonostante alcuni interessi di squadre professionistiche. Non hai avuto dubbi, no?

"C'è stato qualche interesse di squadre professionista, ma vista tutta la situazione- che mi vedeva in Serie C con il Bitonto- avevo scelto di sposare ancora il progetto. Ma comunque, anche in Serie D, c'è stata la ferma volontà da parte di entrambe le parti di continuare insieme, il presidente mi ha voluto a tutti i costi"

Com’è il rapporto con mister Ragno e quali sono le differenze con Taurino?

"Mister Ragno ha avuto pochissimo tempo per poter lavorare con noi. Abbiamo fatto la prima partita, infatti, con pochissimi giorni di lavoro ma sono sicuro che con questa pausa saremo un'altra squadra rispetto al passato. Paragonando con mister Taurino noto la stessa mentalità di mister Taurino, entrambi sono offensivi e vogliono far loro la partita".

Che impressione ti ha fatto il Girone H di Serie D quest’anno rispetto agli anni passati?

È sempre un girone difficilissimo con tantissime squadre attrezzate per vincere il campionato. Rispetto agli altri anni vedo più equilibrio al vertice dlela classifica, servirà organizzazione di squadra e compattezza come abbiamo dimostrato noi lo scorso anno e il Picerno due anni fa.

Per concludere: dove si vede Figliola da ‘grande’?

Da grande spero di avere un'occasione tra i professionisti perchè sto lavorando da anni per questo. Doveva arrivare quest'anno ma va bene così, spero di riaverla e spero di riaverlo con il Bitonto dopo ciò che ci è stato tolto nella passata stagione.

Sezione: BITONTO / Data: Mer 02 dicembre 2020 alle 12:00
Autore: Davide Abrescia
Vedi letture
Print