Banco di prova importantissimo per il Casarano quest’oggi, con gli uomini di Vincenzo Feola che saranno ospiti del Lavello alle ore 14:30. Sfida d’alto vertice dunque, la quale non dovrebbe risparmiare emozioni, dato che si incontrano sul terreno di gioco del “Venosa” i due migliori attacchi del torneo, rispettivamente con 16 e 14 gol nelle prime undici uscite. Da un lato i padroni di casa che causa covid-19 e un pareggio contro l’Aversa nel nuovo anno hanno racimolato poco, dall’altro i salentini che nelle ultime due sfide hanno conquistato quattro punti frutto di un pareggio e una vittoria. Quest’ultimi vantano momentaneamente cinque punti di vantaggio sui lucani, per tale motivo vincere ore non risulterebbe soltanto un segnale di crescita costante e di forza, bensì di distacco dalle dirette concorrenti che presidiano le zone privilegiate alle loro spalle. Il fischietto di quest’oggi sarà Gianquinto della sezione di Parma.

COME ARRIVA IL CASARANO – Mister Vincenzo Feola sorride e si porta in territorio lucani tutto l’organico, eccezzion fatta per Alessandro Longhi, ancora claudicante e alle riprese con l’infortunio rimediato a Molfetta. Per il resto tutti arruolabili, motivo per il quale potrebbero esserci dei cambiamenti, se ma il tecnico li desiderasse. Attenzione dunque ai possibili ritorni in campo di Pitarresi e Figliomeni, che al momento insidiano l’11 titolare. Dunque, 4-3-3 che vedrebbe Guido tra i pali, davanti a se una linea difensiva composta da Pagliai, Lobjanidze, Mattera e Benvenga, con il trainer campano che potrebbe riproporre l’ultimo come esterno basso. A centrocampo conferme per Bruno e Giacomarro, affiancati da uno dei due under Tascone e Atteo, con l’ex Savoia in vantaggio. Il tridente offensivo, invece, dovrebbe vedere il ritorno dal 1’ di Ciro Favetta, che andrebbe a far compagnia ai soliti Sansone e Rodriguez.

COME ARRIVA IL LAVELLO – Anche per mister Zaman tutti a disposizione, anche i neo-acquisto Walter Zullo. Assente invece Bruno, il quale in settimana è passato alla Gelbison (Serie D/G). Anche per il figlio d’arte sarà 4-3-3; guantoni affidati al giovane portiere croato Franetovic, difesa a quattro composta da Vitofrancesco, Brunetti, Zullo e Dell’Orfanello. A centrocampo vi saranno l’esperto quanto prolifico Lorenzo Longo, affiancato dai due under Giunta e Mercuri. IL tridente d’attacco, invece, vedrà protagonisti senza dubbio i più prolifici, ovvero Herrera, Burzio e Liurni. Attenzione perché al centro della difesa il nuovo acquisto Zullo potrebbe partire dalla panchina, concedendo spazio dall’inizio allo spagnolo Garcia. Oltretutto il tecnico Karel Zeman potrebbe puntare su alcune pedine di rilievo come Tuttisanti e Migliorini. 

LE PROBABILI FORMAZIONI

CASARANO (4-3-3): Guido; Pagliai, Lobjanidze, Mattera, Benvenga; Giacomarro, Bruno, Tascone; Favetta, Rodriguez, Sansone. All.: Feola.

LAVELLO (4-3-3): Franetovic; Vitofrancesco, Brunetti, Garcia, Dell’Orfanello; Longo, Giunta, Mercuri; Derrera, Burzio, Liurni. All.: Zeman.

Sezione: CASARANO / Data: Dom 17 gennaio 2021 alle 09:20
Autore: Simone Cataldo / Twitter: @SimoneCataldo12
Vedi letture
Print