Ancora una sconfitta per il Foggia, che esce sconfitto allo Zac contro l'Avellino per 2-1. 

Un primo tempo avaro di emozioni, con l'Avellino che si porta in vantaggio al 35' con D'Angelo: il centrocampista biancoverde riceve una palla tagliata dall'ex di turno Adamo e da due passi appoggia in rete. Sul finire della prima frazione di gioco gli ospiti trovano il gol con un missile fuori area di Ciancio: l'arbitro annulla per un fuorigioco di Santaniello sulla traiettoria.

Nella ripresa gli irpini partono forte e trovano il gol del raddoppio al 63' su calcio di rigore: Gavazzi stende Bernardotto in area, dal dischetto si presenta Santaniello che spiazza Fumagalli (tra i fischi dei pochi tifosi presenti sugli spalti). Il primo tiro in porta dei padroni di casa arriva soltanto un minuto più tardi. Il Foggia prova a reagire timidamente e riesce a trovare il gol dell'1-2 all'87' con il subentrato Vitale che raccoglie un pallone vagante in area, anticipa tutti e sigla la sua prima realizzazione in maglia rossonera. Negli ultimi minuti i satanelli provano l'arrembaggio finale, senza riuscire nell'intento: il Foggia cade per la terza volta di fila, la seconda tra le mura casalinghe. 

Sezione: FOGGIA / Data: Gio 22 ottobre 2020 alle 22:45
Autore: Francesco Ippolito / Twitter: @fraccio
Vedi letture
Print