Un punto che muove la classifica, ma l'appuntamento con la vittoria è rinviato: la Virtus Francavilla impatta a Potenza in una partita senza gol ma con tre espulsioni in totale e un rigore sbagliato dai padroni di casa. Al Viviani, Trocini senza Ciccone e Vazquez infortunati, rilancia Maiorino e Adorante, con Zenuni in panchina e Franco da regista in mezzo al campo. C'è Giannotti sulla destra, nuovamente titolare. Il primo squillo è di Castorani dal cuore dell'area, Marcone risponde: siamo al decimo minuto e la Virtus accelera. Ma la gara prende una piega diversa, i ragazzi di Gallo si difendono con ordine fino al 37esimo, quando rimangono in dieci: fatale un colpo a palla ferma di Ricci su Castorani. Per l'arbitro è rosso diretto. I lucani si riorganizzano all'intervallo, con Zampa e Sepe che entrano. La Virtus ci prova nella ripresa con Maiorino, sempre sugli scudi, ma al quarto d'ora un presunto tocco di mano in area costa un rigore: veementi le proteste, che portano all'espulsione di Fernandez e al giallo di Mastropietro, entrambi dalla panchina, ma l'arbitro è deciso. Mazzeo si presenta dagli undici metri, Bryan Costa respinge con un balzo felino. Vale quanto un gol, ma la partita progressivamente si spegne per intensità. Ancora Maiorino pericoloso a 16' dal termine, ma senza esiti. Ai punti la Virtus colleziona buone occasioni ma resta in dieci quando Mastropietro entra e si lascia ammonire in appena 60'': il primo giallo era quello dalla panchina in occasione del rigore per proteste. Nel recupero espulso anche Coppola, per una parolina di troppo al direttore di gara. La Virtus ci riprova, ma finisce 0-0. Trocini apprezza: è un punto importante e tra mille assenze e difficoltà per la Virtus Francavilla va bene così.

Sezione: FRANCAVILLA / Data: Dom 21 febbraio 2021 alle 17:51 / Fonte: Inviato a Potenza
Autore: Giuseppe Andriani / Twitter: @peppeandriani
Vedi letture
Print