Mister Corini ha parlato al termine della partita contro il Cosenza, queste le sue dichiarazioni: 

La lettura della partita

“Abbiamo costruito tanto. Potevamo segnare di più. Ho visto però dei miglioramenti. Loro sono bravi a chiudersi e a ripartire. Sapevamo ci saremmo esposti a contrattacchi. Mi è piaciuta l’intenzione dei ragazzi. Siamo andati al tiro anche da dentro l’area.

La vigilia della gara

“Non è stato semplice. Abbiamo dovuto fare i tamponi ieri notte. C’era preoccupazione perché la salute viene prima di tutto. Mi è piaciuto come i ragazzi hanno mantenuto la concentrazione e la lucidità nel corso della gara. Hanno agito da grandi professionisti con lo spirito giusto”

L’idea offensiva 

“Abbiamo costruito tanto. Non è facile attaccare contro squadre chiuse. Oggi abbiamo fatto tutto quello che dovevo fare. È mancata un po’ di fortuna per segnare un gol in più. In questo momento sta mancando anche un pizzico di fortuna per portare a casa il bottino pieno. Siamo stati poco cinici. Dobbiamo capire che con il calcio di proposta che facciamo, dobbiamo fare un gol in più dell’avversario. Dermaku ha avuto un risentimento al flessore. Farà gli esami martedì, speriamo sia il meno grave possibile”

Il momento dell’espulsione

“C’è stata una incomprensione con l’arbitro. Io gridavo ai miei ragazzi per aumentare l’attenzione. Ero uscito dalla mia area tecnica e forse in quei momenti concitati è venuto fuori anche un po’ di nervosismo”

Sezione: LECCE / Data: Dom 25 ottobre 2020 alle 19:21
Autore: Stefano Sozzo / Twitter: @stesozzo
Vedi letture
Print