Antonino Gallo a tutto spiano. Il terzino del Lecce si è raccontato in conferenza stampa questa mattina. Partendo dalla classifica: "È importante, dobbiamo stare lassù e continuare sempre così. Il mister? Le sue parole sono importanti, sto lavorando tanto sul destro, come mi chiede lui. È una cosa mia, devo imparare a usare anche l'altro piede"

Poi ha svelato un retroscena del mercato di gennaio: C'erano dei club su di me, questo lo sapevo. Sono voluto restare, così come volevano il direttore e il mister. L'esultanza con Coda? La facevamo sempre in macchina per andare al campo e ci siamo detti che se uno dei due segna, facciamo così. Per adesso ci sta portando bene e continuiamo a farla. Amici nello spogliatoio? Ho legato particolarmente con Maggio, Meccariello, Paganini e tanti altri. Con loro ho un rapporto speciale".

Sull'esperienza in Serie C: "L'esperienza in C mi è servita a farmi le ossa, ora so che devo continuare così, come sto facendo e non devo mai mollare di un metro".

Ha concluso parlando dell'obiettivo promozione: "Sei partite sono ancora tante. Sabato abbiamo un match importante contro la Spal, non dobbiamo mai abbassare la guardia e restare sempre concentrati. Rimaniamo concentrati, non dobbiamo mai mollare di una virgola, può succedere di tutto".
 

Sezione: LECCE / Data: Mer 07 aprile 2021 alle 10:30
Autore: Giuseppe Andriani / Twitter: @peppeandriani
Vedi letture
Print