Dentro o fuori. Una stagione travagliata, a tratti spumeggiante, piena zeppa di difficoltà causate dai tanti infortuni e dallo stop improvviso per Coronavirus. Dopo tutto questo, il Lecce c’è ancora e, oggi, è lì a giocarsi la salvezza. I giallorossi non sono padroni del proprio destino, tanto dipenderà dal risultato in quel di Genova, però, sarà necessario vincere la propria battaglia. Un solo risultato, tre punti per poi rimanere aggrappati al risultato dell’altro campo. Non c’è spazio per le preoccupazioni, in particolare, per ipotesi di partite pilotate. Ognuno dovrà fare il proprio e sperare di riscrivere un altro miracolo calcistico. 

Le notizie dall’infermeria sono positive. Seppur acciaccati, Mancosu e Lapadula stringeranno i denti e ci saranno. In difesa, lo squalificato Paz sarà sostituto da Meccariello. L’ex Ternana ricostituirà la coppia titolare dello scorso anno insieme a Lucioni. Sulla fascia rientrerà Rispoli dalla squalifica mentre rimarrà ai box Calderoni. Probabilmente, mister Liverani sceglierà titolare Dell’Orco a sinistra con Donati a destra. A centrocampo, Petriccione e Barak sono sicuri del posto. Il terzo dovrebbe essere Mancosu, qualora non dovesse farcela è pronto Majer. In attacco, salvo cambiamenti dell’ultima ora, ci sarà bomber Lapadula. Alle sue spalle agiranno Falco e Saponara. 

Le probabili formazioni: 

LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Lucioni, Meccariello, Dell’Orco; Mancosu, Petriccione, Barak; Falco, Saponara; Lapadula. All. Liverani.

PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Kulusevski, Kurtic, Barillà; Caprari, Inglese, Gervinho. All. D’Aversa.

Sezione: LECCE / Data: Dom 02 agosto 2020 alle 08:30
Autore: Stefano Sozzo / Twitter: @stesozzo
Vedi letture
Print