Giuseppe Scienza, tecnico del Monopoli, ha commentato così il successo per 2-1 contro la Virtus Francavilla: “Nei primi venti minuti siamo stati più precisi, questo ci ha permesso di fare una fase robusta in avanti. Avevo avvisato i miei calciatori che avremmo trovato una squadra organizzata. Con questi tre punti diamo una spallata al campionato, terzo scontro diretto vinto nel girone di ritorno: queste sono partite che valgono doppio”.

Grande peso in avanti con De Paoli e Soleri.
“Ho visto mezzora dei nostri due attaccanti di grande livello, hanno lottato alla grande. Soleri ha duellato con Pambianchi, uno che a livello fisico è fantastico. Soleri le ha prese tutte, anche palla a terra è stato bravo. Abbiamo oscurato un po’ Zenuni per far giocare i centrali. Ai quattro attaccanti ho chiesto grande lavoro e sacrificio, perché non si può fare altrimenti in questo campionato. E chi gioca gioca dà una peformance di gran livello”.

Ieri Trocini ha avuto parole al miele per lei.
“Ero commosso perché non c’è molto garbo di solito tra noi allenatori. Qualche collega ci prende in giro quando vincono, io non sono così. Mi sembra superfluo fargli i complimenti, ma gliene faccio uno: l’ho sempre conosciuto come allenatore attento in fase di non possesso, quest’anno ho visto un Francavilla che gioca tanto e produce molto anche con i difensori. Calcagno e Caporale si propongono continuamente. Bruno Trocini è in una grande fase di crescita, gli auguro di far bene”.

Sezione: MONOPOLI / Data: Sab 27 febbraio 2021 alle 17:32
Autore: Dennis Magrì / Twitter: @magriden
Vedi letture
Print