Un Lecce pimpante e più coraggioso rispetto alle precedenti partite. Pronti via ed il Sassuolo passa avanti con un gol di Caputo. Imbucata perfetta con Donati che tiene in gioco il bomber dei neroverdi. Il Lecce, però, non ci sta e alla lunga esce palla al piede. Arriva al 27’ il gol dei giallorossi con una grande giocata su calcio d’angolo. Scambiano Petriccione e Calderoni, cross al centro e Lucioni al volo di piatto la mette dentro. La partita è in perfetta parità con giocate da una parte e dall’altra. Così si chiude il primo tempo.

Il secondo tempo ricomincia con il Lecce capace di tenere il pallino del gioco. Intorno al 55’, cresce il Sassuolo e al minuto 62’ arriva l’episodio che cambia la partita. Rigore inesistente per il Sassuolo, presunto fallo di Paz su Ferrari. Dal dischetto va Berardi che non sbaglia. 

Occasione successiva, il Lecce c’è, al 64’ Marlon atterra Babacar. Dopo il consulto necessario del Var, viene decretato il rigore per i giallorossi. Mancosu entra dalla panchina e segna un gol pesantissimo. Il Lecce se la gioca ma il Sassuolo non sbaglia. Al 77’, Boga, dopo batti e ribatti, riesce ad infilare Gabriel con un tiro di sinistro rasoterra. Ancora Sassuolo, all’82’ Berardi muove palla sulla trequarti contro una difesa ferma e passiva. Palla a Muldur che, con una semplicità disarmante, la piazza rasoterra alle spalle di Gabriel. Poche speranze, dal quarto gol del Sassuolo, si registra solo un tiro ciabattato di Barak su cross di Mancosu. 

Finisce un’altra sfida con un’altra sconfitta, le occasioni per accorciare la classifica scorrono inesorabili.

Sezione: SERIE A / Data: Sab 04 luglio 2020 alle 21:21
Autore: Stefano Sozzo / Twitter: @stesozzo
Vedi letture
Print