Tra conferme, nuovi acquisti e obiettivi: mentre si sta iniziando a delineare l'Audace Cerignola del presidente Danilo Quarto, emerge dagli almanacchi un dato significativo.

Il sodalizio gialloblù detiene il triste record di essere il più "ritardatario" in Serie C. Il Cerignola infatti ha partecipato soltanto alle prime due edizioni del campionato di C (1935-1936 e 1936-1937), militando per ottantacinque anni di fila nelle serie dilettantistiche. Con l'ultima presenza risalente al 1937, il club ofantino è quello che - tra tutte le squadre italiane - manca da più tempo l’appuntamento con la C (il primato è condiviso con la Fortitudo Trieste, scomparsa tuttavia nel 1940).

La terza divisione è un vero e proprio tabù per Cerignola: il sogno della promozione è stato soltanto sfiorato nel 2019 prima di essere sprangato, nonostante la decisione del CONI, dal Consiglio Federale della FIGC e dalla Lega Pro. L'augurio è che, con il cambio di proprietà, venga spezzato l'incubo in modo che una piazza prestigiosa come quella di Cerignola possa finalmente festeggiare.

La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è consentita solo previa citazione della fonte TUTTOcalcioPUGLIA.com e del suo autore Francesco Ippolito. I trasgressori saranno segnalati a norma di legge.

Sezione: Serie D / Data: Mer 21 luglio 2021 alle 21:00
Autore: Francesco Ippolito / Twitter: @fraccio
Vedi letture
Print