Non poteva essere migliore l'esordio ufficiale per mister Gaetano Auteri sulla panchina del Bari, con un 4-0 rifilato al Trastevere: "Soddisfatto? Sono importanti le giuste letture degli impegni. Era un impegno ufficiale contro una squadra chiaramente meno forte, ma abbiamo fatto delle cose molto buone con diversi errori. Abbiamo tenuto ritmi alti, verificato la condizione e fatto delle staffette in modo da dare a tutti la possibilità di giocare. Sono molto contento dei progressi di Simeri, l'ho visto molto meglio in quei 20-25 minuti. Aspettiamo test più probanti, ma il nostro atteggiamento non deve cambiare. Dobbiamo lavorare sui difetti e aumentare ancora di più l'intensitàAbbiamo commesso degli errori, è pure normale. Cerchiamo di giocare un calcio corale, valuteremo attentamente le cose con l'obiettivo di migliorare".

Il calendario dei biancorossi ora è in salita: "Prima della partita di Coppa Italia in trasferta contro la SPAL, c'è l'esordio in campionato ed è una partita molto importante contro un avversario molto ostico (la Virtus Francavilla, ndr)".

Ma la prima di Serie C può essere rimandata a causa dello sciopero indetto dai calciatori: "Non riesco a comprendere perché in Italia ogni volta si debba arrivare alla fine e non trovare un punto di incontro. Di sicuro si perdono dei posti di lavoro, ma bisogna venirsi incontro ed essere razionali. Questo campionato finisce il 25 aprile, gli impegni sono molto ravvicinati. Pensare di poter ridurre le rose rispetto al passato, mi sembrano delle scelte irrazionali".

Sezione: BARI / Data: Mer 23 settembre 2020 alle 20:20
Autore: Francesco Ippolito / Twitter: @fraccio
Vedi letture
Print