Un'ora di equilibrio, poi una punizione frutto di ottime intese e due palloni persi e fatali hanno fatto la differenza. La sfida tra Bisceglie e Catania si è decisa soprattutto su dettagli ed errori marchiani: finisce zero a tre la sfida del Ventura.

Formazioni: Papagni rinuncia a De Marino e Loliva, in attacco spazio dal 1' a Sartore e Cecconi, con Mansour a supporto. Ospiti che rispondono con Di Piazza e Russotto. La prima occasione del match capita dopo diciotto giri di lancette agli etnei con Di Piazza. Tiro che viene intercettato da Spurio. Replicano i nerazzurrostellati prima al 25' con una punizione di Cittadino e poi con Mansour. Nulla di fatto.

Si accende maggiormente la gara nella ripresa. Ghiotta l'occasione sprecata dal Bisceglie al 59': Sgroppata di Makota dalla destra ed assist invitante per Cittadino, la cui conclusione è potente ma centrale per Confente. Gol sbagliato, gol subito. Non perdona il Catania al 62':Punizione di Maldonado da destra, cross in area e colpo di testa impeccabile di Silvestri. 0-1. I locali accusano il colpo e capitolano, ancora, un minuto dopo: Altobello perde palla, Di Piazza serve subito Russotto che davanti a Spurio calcia con freddezza e non perdona. Il tris è quindi cosa fatta al 71'.Stavolta è Romizi a sbagliare: ne approfitta Di Piazza, che si rifà dopo una rete annullata qualche istante prima. Al 92' Makota sfiora la rete della bandierina: diagonale a fil di palo.

Seconda sconfitta interna consecutiva per il Bisceglie, fermo a quota 21. Il Catania riscatta il ko contro il Palermo e si rilancia in chiave playoff. 

Sezione: BISCEGLIE / Data: Dom 07 marzo 2021 alle 17:35
Autore: Domenico Brandonisio
Vedi letture
Print