Bitonto si prepara a esplodere di gioia. La C è ormai a un passo e l'attesa è febbrile; a raccontare il momento vissuto dalla città ci pensa il sindaco Michele Abbaticchio nel corso di un'intervista rilasciata alla Gazzetta del Mezzogiorno: "La città è pronta, certo. Da quando sono sindaco, la città è pronta e aspetta la C. E' un sogno che si avvera, alla fine di un periodo difficile per tutti. Chissà, forse è proprio scritto nel nostro destino. Mancati festeggiamenti? I tifosi hanno già fatto sapere, con comunicazioni ufficiali, che intendono festeggiare la C dai balconi, dove saranno esposte le bandiere e le sciarpe nero-verdi. Mi unisco al loro invito e chiedo di festeggiare così, dai balconi. Mi auguro che non ci sia bisogno delle forze dell'ordine per tenere a freno la gioia della città. Mi affido al buon senso e alle indicazioni della tifoseria". 

Poi, in aggiunta, una parentesi conclusiva sullo stato dei lavori di adeguamento da compiere per rendere lo Stadio "Citta degli Ulivi" agibile per la C: "Ci stiamo lavorando, checché ne dicano i tifosi più diffidenti che in questi giorni ci accusano di non occuparcene abbastanza. Anche in questo caso, il periodo non è semplice. A causa della pandemia, il comune ha incassato meno. Non possiamo chiudere il bilancio perché aspettiamo i trasferimenti dallo Stato legati all'emergenza. Ma, come ho detto, ci stiamo lavorando. Bisognerà adeguare la videosorveglianza, gli arredi, dalle panchine alla sala stampa, bisognerà sistemare l'impianto elettrico. Il nostro impegno è massimo, diversi uffici comunali sono al lavoro per ottimizzare tempi e risorse". 

Sezione: BITONTO / Data: Ven 22 maggio 2020 alle 13:00
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print