Domenico Giacomarro si racconta tra le pagine di TuttoC.com. Il tecnico del Picerno, che il prossimo anno guiderà i lucani nel loro primo storico campionato professionistico, rivela il nome della squadra che lo ha cercato in questi mesi, offrendogli la propria panchina:"L'unica squadra con cui ho parlato è stato il Cerignola. La loro proposta è stata interessante, ma io mi volevo giocare la possibilità di allenare in serie C e solo con il Picerno avevo la certezza di poterlo fare, il Cerignola forse verrà ripescato, ma non c'è certezza".

Poi, un passo indietro, a ripercorrere la storica annata appena vissuta: "C'erano squadre più accreditate come Cerignola, Taranto, Fidelis Andria e Savoia, il nostro obiettivo non era certamente salire di categoria. chiaramente quando ti trovi in quella posizione fai di tutto per mantenerla, molti si attendevano un crollo oppure un calo da parte nostra, ma noi abbiamo sempre risposto presente facendo una vera e propria impresa, basti ricordare che siamo stati la compagine con il miglior attacco e la difesa meno perforata. I punti di penalizzazione? A mio avviso il nostro campionato è terminato contro il Taranto, toglierci tre punti e non assegnarli ai nostri avversari diretti di quella gara è stata una sentenza a dir poco molto particolare, anche la tempistica non è stata corretta". 

Sezione: CERIGNOLA / Data: Gio 11 luglio 2019 alle 11:15
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print