Attraverso il sito catanzarosport24.it, il direttore generale del Catanzaro Foresti ha commentato così le parole rilasciate dal presidente della Virtus Francavilla (clicca QUI per leggere): "Sono sconcertato a sentire certe dichiarazioni, prima perché reputo il presidente Magri una persona per bene, in secondo luogo non corrisponde al vero quanto ha dichiarato. Magri sa bene che il Catanzaro è stato non corretto ma correttissimo, non solo non si è mai interfacciato con i calciatori in questione, ma addirittura per mezzo del nostro direttore sportivo Massimo Cerri, ha chiesto la disponibilità direttamente alla società della Virtus Francavilla interfacciandosi con il proprio direttore sportivo Fernandez. Francamente è una polemica sterile, alla quale, ripeto avendo stima del presidente Magri, posso sforzarmi a giustificarlo laddove abbia preso per veritiere alcune notizie diffuse a mezzo stampa secondo la quale Perez avrebbe già trovato casa a Catanzaro, una notizia che ci tengo a sottolineare non corrisponde al vero, una notizia priva di ogni fondamento. Caporale e Perez sono due giocatori che interessano al Catanzaro non ne facciamo mistero ed aggiungo anche che a fronte della nostro interessamento palesato direttamente alla Virtus Francavilla, la stessa società ci ha formulato una richiesta smisurata per Caporale. Richiesta alla quale noi abbiamo risposto formulando la nostra offerta. Anzi già che ci siamo, tengo a precisare che in questa fase di mercato è il Catanzaro ad aver subito scorrettezze da altre società che hanno contattato direttamente i nostri tesserati, non per questo abbiamo mai accusato nessuno. Ci reputiamo una società rispettosa anche delle regole non scritte per questo sulla vicenda Caporale-Perez aggiungo un altro particolare, proprio perché a ridosso della partita abbiamo interrotto il dialogo con il direttore sportivo Fernandez, ci rimetteremo in moto domani, con il nostro direttore sportivo Cerri”.

La risposta del presidente Magrì: “Foresti stia attento a non stuzzicarmi ulteriormente, lui e qualcun altro rischierebbero di fare brutta figura se facessi nomi e cognomi di chi ha contattato personalmente Caporale facendo una proposta economica al calciatore scavalcando non solo la società ma anche il procuratore del ragazzo, all’oscuro di tutto, a soli due giorni dalla partita forse col chiaro intento di destabilizzarlo. Io ripeto che conoscendo la correttezza del Presidente Noto, di cui pensavo di essere amico, non mi sarei aspettato che suoi collaboratori agissero in questo modo. E con questo voglio chiuderla qui, avvisandoli che noi non faremo regali a nessuno, se vogliono giocatori legati al nostro club da contratti pluriennali devono seguire i canali ufficiali contattando prima la società e i procuratori e dando il giusto valore agli stessi giocatori, sempre che siano sul mercato”, le parole a tuttoc.com.

Sezione: FRANCAVILLA / Data: Gio 24 settembre 2020 alle 11:01
Autore: Redazione TCP / Twitter: @redazionetcp
Vedi letture
Print