Intervistato dai colleghi de 'La Gazzetta del Mezzogiorno', il centrocampista Gogovski traccia un bilancio positivo sulla sua esperienza con la maglia del Gravina: "Amo questa terra e la sua gente - si legge - per la passione ed il calore che è capace di trasmetterti. Gente straordinaria, società fantastica che mi ha fatto sentire in famiglia, anche e soprattutto in questo periodo".

Tante le difficoltà per il bulgaro, soprattutto sul piano affettivo: "Con le frontiere chiuse, raggiungere la mia ragazza e la mia famiglia è impossibile. Le giornate non sono facili da affrontare. Con me ci sono anche i compagni di squadra Granado, Bottari e Coulibaly. Almeno la solitudine si attenua. La giornata mi sforzo di viverla da professionista. Sveglia presto, colazione e ginnastica, pranzo coi miei amici, poi lettura con principalmente biografie, poi tv dove rpediligo le vecchie partite di calcio". 

Nessun dubbio sui sogni nel cassetto: "Voglio tornare ancora a vestire la maglia della mia nazionale. So di poterlo fare e dipende da quello che farò nei prossimi anni. Loseto? E' capace di essere sempre presente e di farti sentire, con i fatti e con le parole, un calciatore importante". 

Sezione: GRAVINA / Data: Mar 24 marzo 2020 alle 17:30
Autore: Domenico Brandonisio
Vedi letture
Print