Il Nardò non approfitta del turno di stop di alcune dirette concorrenti e causa una brutta prestazione in quel di Pozzuoli contro la Puteolana perde per 2-1. Vittoria importante, al contempo, per i campani, i quali ritrovano la via dei tre punti grazie alle reti di Ruggiero e Romeo. In gol per i neretini il solito Caputo, ma non basta la sua marcatura.

I padroni di casa partono con un undici apparentemente differente, che predilige il 4-3-1-2 come modulo e vede diverse nuove novità per far fronte a tante assenze. In attacco spazio a Romeo e Guarracino, mentre in mediana c’è Lauria; difesa affidata anche alla novità Granata. Dal canto opposto Danucci punta su tanti fedelissimi, vedi Potenza che la spunta ai danni di Rimoli sulla trequarti. In difesa posto a Valzano, con Trinchera che si accomoda in panchina.

I padroni di casa partono a sprombattutto e che dopo aver conquistato due battute d’angolo nei primi quattro, vanno vicini al colpo grosso con Cigliano che dai 25 metri ci prova ma vede la palla terminare di un paio di metri al lato. Poco dopo, in particolar modo al minuto 9’, la Puteolana dopo una manovra offensiva insistita trova annovera la seconda occasione del match di marca amaranto, con Cigliano che ci prova nuovamente da fuori area, senza però trovare lo specchio della porta anche in questa occasione. Dopo tanti giri di lancetta ricchi di agonismo, nervosismo con scaramucce tra panchine e atleti, arriva il gol della Puteolana al minuto 28’ con Ruggero che da fuori area trova una traiettoria fantastica che si insacca alle spalle di Milli. La reazione granata arriva al minuto 33’ con uno schema da punizione che vede Caputo servire Potenza che dalla zona destra dell’area di rigore di prima intenzione spara altissimo. Ciò non basta per evitare l’euforismo della Puteolana che al minuto 36’ trova addirittura il raddoppio: strepitosa l’azione palla al piede di Romeo che arriva a tu per tu con Milli dopo tre dribbling e calcia facendosi ipnotizzare, sulla ribattuta però c’è Romeo che con il piattone sigla il 2-0. Al minuto 41’ i flegrei sulle ali dell’entusiasmo approfittano di un errore difensivo degli ospiti, Guarracino arriva al limite dell’area e calcia ad incrociare e trova la risposta di Milli che si rifugia in angolo. Sessanta secondi dopo è Armeno a tentare la conclusione a giro sul primo palo, ma la palla si spegne sul fondo. Dopo due minuti di recupero e una conclusione in girata di Tornros che termina sopra la traversa termina un primo tempo nel corso del quale non pervengono i salentini, con quest’ultimo che fanno fronte alla sfacciata Puteolana.

Nel secondo tempo non cambia il canovaccio del match con il Nardò che non parte bene e che soffre il pressing avversario. Il primo acuto campano si conta al minuto 52’ con Lauria che supera un avversario con un sombrero e poi calcia, vedendo la sfera adagiarsi di poco sul fondo del campo. Al minuto 60’ fa ingresso in campo per gli ospiti Celiento il quale sopperisce all’infortunio di Lauria. Lo stesso una manciata di secondi dopo si mette in proprio e dal limite dell’area calcia trovando l’intervento di Milli. Sull’angolo che segue Granata di testa prende l’ascensore ma non trova il tapin vincente. La gara si addormenta e stentano gli acuti, con un tiro di Romeo che si spegne al lato al minuto 70’ che richiama le attenzioni dei pochi presenti sugli spalti. Un minuto dopo su azione d’angolo la traiettoria della battuta insidia Milli che viene impegnato e allontana la sfera senza pochi patemi. Dieci minuti dopo tocca a Celiento far spaventare nuovamente il Nardò, il quale su punizione va vicinissimo al gol del tris. Il primo acuto granata si annovera al minuto 83’ con Caputo che su calcio di punizione vede la sfera sorvolare di un paio di metri la traversa. La Puteolana si distrae e poco dopo su una convulsa azione in area dei campani Caputo premiato da un rimpallo trova il gol del 2-1. Nel finale nonostante gli otto minuti di recupero assegnati dal direttore di gara il Nardò non trova il gol e getta al vento un’abbordabile gara che sarebbe servita per rispondere al successo del Taranto e approfittare dello stop del Casarano.

PUTEOLANA-NARDÒ 2-1: 28’ Ruggiero (P), 36’ Romeo (P), 83’ Caputo (N).

PUTEOLANA (4-3-1-2): Romano; Zingaro, Granata, Riccio, Armeno, Cigliano (77’ Della Monica), Fontanarosa, Lauria (60’Celiento), Ruggiero (89’ Festa); Romeo (71’ Massa), Guarracino (82’ Palumbo). A disp.: De Lucia, Delle Curti, Prevete, De Marco.  All.: Ciaramella.

NARDO’ (4-3-1-2): Milli; Nicolao (78’ Zappacosta), Stranieri, Romeo, Valzano (78’ Lamacchia); Lezzi (76’ Trinchera), Cancelli, Massari (46’ Gallo); Potenza; Caputo, Tornros. A disp.: Centonze, Palazzo, Politi, Leuzzi.  All.: Danucci.

ARBITRO: Stefano Grassi della sezione di Forlì.

Ammoniti: Cigliano (P), Ruggiero (P), Armeno (P), Della Monica (P), Tornros (N), Lezzi (N), Stranieri (N), Trinchera (N), Caputo (N).

Espulsi: -.

Note: gara disputata a porte chiuse in ottemperanza alle normative anti covid-19.

Angoli: 5-1. Rec.: 2’ pt, 8’ st.

Sezione: NARDÒ / Data: Dom 07 marzo 2021 alle 16:35
Autore: Simone Cataldo / Twitter: @SimoneCataldo12
Vedi letture
Print