Guglielmo Pellegrino, presidente del Real Aversa, ha parlato ai microfoni de Il Mattino ed è tornato sulla sconfitta con il Taranto. Ecco le sue parole: "Noi a Francavilla in Sinni abbiamo violato il regolamento anche se in buona fede e non per ottenere dei vantaggi che non ci sono stati ed è giusto che ci verrà data la sanzione che prevede la sconfitta a tavolino, ma allo stesso modo abbiamo rivendicato un diritto in occasione del match con il Taranto e pretendiamo i tre punti, ma il giudice sportivo non ne ha tenuto conto con una decisione incomprensibile. Noi abbiamo già fatto ricorso e siamo fiduciosi, ma se non dovessimo essere giudicati per quello che chiediamo non escludo di ricorrere per le vie ordinarie. Crediamo nella giustizia, ma non può essere applicata a seconda delle circostanze. Il campo di Ginosa non è omologato e non si poteva giocare. Non ci sono altre soluzioni".

Ritiro della squadra: "Se non verrà applicata la giustizia non escludo anche il ritiro della squadra. Stiamo portando avanti una stagione, che doveva essere sospesa, con grossi sacrifici, se poi veniamo anche maltrattati non vedo perché perseguire in una cosa sbagliata".

Sezione: TARANTO / Data: Ven 22 gennaio 2021 alle 17:00
Autore: Manuel Panza / Twitter: @manuel_panza
Vedi letture
Print